domenica 13 dicembre 2009

Risvegli

Prendendo spunto dall'omonimo, bellissimo film con Robin Williams e Robert de Niro ho deciso di intitolare così il mio secondo post.
Dopo circa un mese e mezzo di stop agli allenamenti a causa della sindrome della banda ileotibiale al ginocchio sx(i sintomi erano quelli) ho ripreso in maniera molto molto soft senza sforzare con il solo scopo di verificare se il problema fosse risolto o meno.
In questo periodo ci ho dato dentro con lo stretching per rinforzare i glutei (con cavigliere da 2 Kg), crioterapia e massaggio con ArnicaGel.

Nell'ultima settimana ho effettuato tre brevi uscite:
1) 35 minuti (6500 mt);
2) 35 minuti (6500 mt);
3) 42 minuti (7300 mt).

(Grattatina alle parti intime..) Sebbene i ritmi fossero bassi non ho avvertito nessun dolore particolare e sembra (nuova grattatina..) che il problema sia risolto.
Quest'infortunio mi ha insegnato che la corsa, come ogni cosa, necessita dei suoi tempi, dei suoi ritmi e ovviamente ci vuole il tempo necessario (che varia da persona a persona)ad ottenere dei risultati.

Ho cominciato a corricchiare lo scorso luglio, in maniera sporadica, per poi riprendere a fine agosto...poi preso dall'emozione e dall'entusiasmo subito due gare ravvicinattissime (le mie prime gare), al Gianicolo e a Colonna, su percorsi non proprio pianeggianti...ero convinto di bruciare le tappe e quindi ho cominciato ad aumentare il chilometraggio ed effettuare qualche allenamento in salita...il tutto senza criterio. Il risultato è stato appunto lo stop di cui parlavo prima.

Tra le altre cose ho trascurato il fondo lento (da intedersi nella misura di chi, come me prepara per il momento solo gare da 10000 metri), che ora reputo fondamentale come base per ripartire e ricominciare da zero.

Il prossimo mese continuerò con lo stretching e con allenamenti via via crescenti fino a un'ora, un'ora e quindici a ritmo lento. Per il momento non me la sento di aumentare il ritmo per paura che il problema al ginocchio si faccia vivo.

Un saluto a tutti e un in bocca al lupo a chi, come Alfredo, lotta da tempo con i suoi guai fisici

7 commenti:

  1. Consolati con il fatto che gareggiare oggi..non era il massimo della vita...

    RispondiElimina
  2. :D Arriveranno tempi migliori!!

    RispondiElimina
  3. e io che sto fermo da giugno!
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
  4. @Califfo: con tutte le belle figliuole che ci sono in Brasile, il tuo lo definirei un dolce, piacevole stop!! :D

    RispondiElimina
  5. se ti racconto che ha combinato la susanna ieri... maledetta.
    er califfo.

    RispondiElimina
  6. Cos'ha combinato? Si può dire oppure è censurabile? :D

    RispondiElimina
  7. ha passato il we qui (ma io dico: perchè non lo passa col ragazzo?)... ieri al mare io, moglie1 e lei... in un pomeriggio ha pomiciato e scambiato numeri di cell. con 4 tizi (che non erano il ragazzo...) davanti a noi... dopo che a casa le avevo fatto un discorso sull'assurdità della fedeltà. provocazione? mi sono sentito male da overdose di testosterone ingolfato.
    voglio suicidarmi.
    er califfo.

    RispondiElimina